Tarvis, Udine and online

Mon - Fri 8.00 - 20.00

 

Blog

ANAHATA. FOURTH CHAKRA. HEART. WATERS.

Tendi la tua mano e tocca gli altri, ma lasciati a tua volta toccare dalle gioie della vita.

Anahata, suono non colpito, il quarto chakra che collega il mondo fisico e quello spirituale. Il centro del cuore che trasforma l’energia dei chakra più alti verso il basso, per consentirle di manifestarsi a livello fisico e converte l’energia solida dei chakra inferiori in una forma più sottile, come idee, pensieri, ispirazione.

Anahata ha la facoltà di spazzare via le emozioni negative, dissolvere emozioni dei chakra più bassi quali paura, vergogna, senso di colpa, rabbia. Quando l’energia del quarto chakra scorre bene vi sentite radicati nei chakra inferiori ma liberi come farfalle. Amate voi stessi, siete compassionevoli, fiduciosi nella vita e verso il prossimo, pieni di speranza ed emotivamente molto potenti. Vi sentite sempre e comunque al posto giusto al momento giusto.

Esperienze spiacevoli possono creare schemi mentali negativi. Pensieri negativi possono creare disturbi fisici. Se l’energia nel quarto chakra è in eccesso, si può sentire di essere troppo eterei, può risultare difficile tornare alla realtà,  ci si può sentire soli ed isolati e si vive nel timore di essere feriti. Al contrario, se l’energia non fluisce, ci si può sentire privi di gioia, possessivi, gelosi, egoisti, impacciati, asociali.

Nel corpo fisico Anahata governa cuore e polmoni: sono comuni disturbi quali asma, polmonite, bronchite cronica, dolori dorsali o scapolo-omerali, cancro ai polmoni, cancro al seno.

Il quarto chakra è la sede di vishnu granthi, un nodo energetico di dolore, sofferenza e limitazioni spirituali. Separazioni, morti, abusi, tradimenti, abbandoni possono far barricare il chakra del cuore contro un dolore intollerabile. L’energia spirituale è bloccata nel dolore e non può accedere ai chakra superiori. L’energia innovativa è ostacolata nel suo scorrere verso il basso, nella sua creatività.

Quando il chakra del cuore si risveglia attraverso le pratiche meditative o psico corporee, si sente una forza sincera che protegge dalla negatività e aumenta la sensibilità verso le energie e l’amore per se stessi. Perdono, compassione ed amore incondizionato.

Possa io essere felice, Possa io essere sano, Possa io vivere con agio, Possa io essere libero dal disagio.

Possa tu essere felice, Possa tu essere sano, Possa tu vivere con agio, Possa tu essere libero dal disagio.

Lokah Samasta Sukhino Bhavantu = Possano tutte le creature del mondo essere libere e felici

In Biotransenergetica il quarto chakra è legato alle Acque dolci (fiume, lago, cascate, torrenti, ecc.) e all’Aria. Risponde al bisogno di armonia ed equilibrio con tutto ciò che ci circonda. La sua natura è l’amore incondizionato verso il tutto. 

Un amore non vincolato all’oggetto, non paralizzato dal timore del rifiuto, non costretto da calcoli e strategie, ma libero di esprimersi.

L’amore del fiore che sboccia o dell’albero che dona i suoi frutti, senza chiedersi chi se ne ciberà.

Un Amore che attraversa l’esistenza in ogni sua manifestazione e del quale dobbiamo solo divenirne consapevoli. Accetto tutto ciò che assisto: me stesso, gli altri e le cose esattamente come sono. Mi apro all’umiltà di ricevere ciò che ho bisogno e di offrire me stesso al mondo. Ho compassione per le mie ed altrui miserie. Ho coraggio di condividere l’amore che anima tutto ciò che esiste.

Strumenti associati al quarto chakra:

  • Essenza floreali: California Wild Rose, Chicory, Heather, Holly, Water Violet
  • Oli essenziali: Fiori d’arancio, Neroli, Rosa, Bergamotto, Gelsomino, Lavanda, Rosmarino, Lillà
  • Cristalli, Gemme e Pietre: Quarzo rosa, Pietre Boji, Malachite, Tormalina verde, Opale, Rubino
  • Incensi: Ulmaria, Nag Champa, Rizoma di Giaggiolo
  • Cibo: the verde, verdure a foglia verde, mele royal gala, basilico, coriandolo, maggiorana, origano, prezzemolo e semi di loto o noci

Se sei nel cuore sei al centro dell’Universo, un Universo regolato da leggi armoniche e perfettamente coordinate.

Resto, mentre tutto fluisce. Lascio fluire mentre resto, nel cuore.

studioparvati

No Comments

Leave a reply